Trasformatorio 2018

 

TRASFORMATORIO 2018

Fourth International Lab for Experimental and Site Specific Arts

 

COMUNICATO STAMPA

Amsterdam e Messina, 14 Marzo 2018

 

Congiuntamente il Comune di Messina e la fondazione Dyne.org annunciano quanto segue:

 

è in preparazione l’edizione 2018 del “Trasformatorio - Quarto Laboratorio Internazionale di Arti Sperimentali, Performative e Site Specific”, organizzato dalla fondazione olandese Dyne.org in collaborazione con l‘Associazione Culturale Siddharte, il Comune di Messina e la popolazione di Giampilieri.

Il laboratorio vero e proprio inizierà il 20 Aprile con l’arrivo di 36 artisti selezionati con bando internazionale, e provenienti da 15 nazioni differenti, come al solito con una buona rappresentanza di artisti siciliani.

 

Il “Trasformatorio” e´ un progetto iniziato nel 2012 che si propone di stabilire in Sicilia un luogo d’incontro e studio internazionale per l’arte che si occupi di inventare e narrare un futuro sostenibile adattandosi ai luoghi e trasformandone la percezione tramite l’arte contemporanea.

Per fare ciò il “Trasformatorio” ha immaginato e organizzato attività di ricerca per 52 artisti in due edizioni nelle primavere del 2013 e del 2014 sui Nebrodi, e tracciato nel 2017 con una ben riuscita edizione a Scaletta Zanclea con 36 artisti partecipanti. Trasformatorio unisce tramite l'attivita' artistica il nord dell'europa e il centro del mediterraneo, aprendo a collaborazioni inedite anche il versante sud, con in primo piano la seconda collaborazione con Cairotronica, il simposium biennale del Cairo, e la selezione di due artisti Egiziani.

Il tema della ricerca di Trasformatorio comprende sia le tecniche che le drammaturgie, e stimola la ricerca sulle abilità specifiche necessarie a produrre nuovi tipi di spettacolo multimediale, totale, inclusivo e partecipativo, prodotto e proposto in luoghi speciali, per storia, posizione, e bellezze storico artistiche e naturali.

Lo scopo ultimo della ricerca e' di inventare, proporre, diffondere e documentare a partire da questi incontri di studio, accorgimenti, drammaturgie, procedure e tecniche per costruire un teatro sostenibile in ogni suo aspetto; ambientale, espressivo, sociale e tematico.

Per prepararci bene al compito e’ stata lanciata un iniziativa in stretta collaborazione con FABLAB Messina, che comprendera’ la collaborazione con una rete di partners e di osservatori sia dell’Universita’ di Messina che del wemake.cc di Milano, dell’associazione e rete europea “The Things Network” che di vari progetti europei collegati all’IoT. In tale ambito tenteremo di portare alla popolazione un nodo che possa costituire tramite una rete di sensori ambientali auto costruiti un primo nucleo di coscienza ambientale dal basso locale. In tal senso e’ da intendere anche la ormai pluriennale collaborazione con le reti di Permacultura Siciliana, l’Associazione Sementi Indipendenti e con il gruppo “Open Data Sicilia”, importanti elementi di un movimento dal basso che non solo e’ capace di lavorare sull’immaginario ma ne prospetta la fattiva realizzazione.

Per comunicare bene questa parte del programma sono previsti incontri con gli studenti e con i cittadini e un workshop, studiato in collaborazione, in cui si dimostri la fattibilita’ di sensori ambientali in rete, da costruire a basso costo e a alimentare a batteria che condividendo dati in modo aperto possono favorire l’intera cittadinanza.

Un'altra parte fondamentale del progetto artistico di quest’anno risulta dalla collaborazione con la BIAS Biennale di Arte Sacra e delle Religioni dell’Umanita’ di Palermo. Stimolati dal tema di quest’anno della “Porta come parte piu’ difficile del viaggio” gli artisti di trasformatorio avranno da dare la loro parte. Cio’ risultera’ in una esibizione da lasciare in loco, che potra’ comprendere anche oggetti e risultati dell’edizione 2017. L’esibizione sara’ fatta per rimanere a Giampilieri o in altro luogo da definire sino all’estate e a esser parte dell’importante circuito Siciliano di BIAS 2018.

La collaborazione con RadioStreet Messina e Start Me Up invece si concretizzera’ nell’attenzione alla parte uditiva e sonora dell’esplorazione dei luoghi e dei miti del luogo e in un programma di radio-arte teso a integrare e ravvicinare gli interventi sul territorio. Parteciperanno a questo programma radio artisti sia in forma laboratoriale aperta, che musicisti locali e volontari dei circuiti siciliani. I modi sono in fase di definizione.

E’ in atto anche una collaborazione con la rete di permaculture siciliana, l’associazione Semi-Nativi, la collaborazione di: Ass. Cult. Fablab Messina, con Radio Street Messina, Start Me Up, Associazione Cult. Tamatià di Scaletta Zanclea, l’ Ass. Culturale Lalleru di Messina e molti altri possibili partner e artisti locali che hanno dimostrato attenzione e interesse durante la scorsa edizione.

 

Contrariamente alle altre edizioni, che sono state completamente autoprodotte dagli artisti, Trasformatorio 2018 e’ possibile tramite un sussidio “Creative Europe” della Commissione Europea (n. 583549-2017) e la sua realizzazione non incide in solido sul bilancio del comune di Messina.

SARA’ POSSIBILE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE grazie alla generosa ospitalita’ di singoli e associazioni di Messina-Giampilieri che ci aiuteranno a realizzare un programma di ospitalita’ diffusa per gli artisti.

 

TRASFORMATORIO 2018

20.04 - 01.05.2018

Giampilieri - Messina

 

Ideazione e Direzione Artistica

Federico Bonelli

Organizzazione Generale

Dyne.org

Associazione Culturale Siddharte

Coordinamento

Giuseppe Morgana

Con il patrocinio di

Assessorato alla Cultura della Città di Messina

In collaborazione con:

•BIAS - Biennale d'Arte Sacra Contemporanea delle Religioni dell'Umanità

•WISH (World International Sicilian Heritage)

•ITERATIONS 2018-2010 Constant (BEL) esc (AUT) Hangar (ESP)

•Taibola Festival - Arcangelovsk (RUS)

•World Cultures United (NOR)

•CairoTronica (EGY)

•Museo dell'Informatica Funzionante - MUSIF

•FabLab Messina

•Start Me.Io

•Lalleru

•Open Data Sicilia

•Sensemakers

•Wemake Milano

•RadioStreet Messina

•Start Me Up

•Protezione Civile Messina

•Associazione Giampilieri 2.0

•Comitato Salviamo Giampilieri

•Pro Loco Messina Sud

•Parrocchia S.Nicola Giampilieri/Molino/Altolia

•Rete di Permacultura Sicilia

•CoScienza Ambientale - Prof.Paolo Bonelli

 

EVENTI

 

19.04.2018

Ore 10:30 - Conferenza stampa di presentazione del TRASFORMATORIO 2018 - Sala Giunta, Palazzo Zanca

 

- Ore 19 - Presentazione della IV ed. del Trasformatorio - Piazza Pozzo, Giampilieri Superiore

 

30.04.2018

Ore 17 - Presentazione finale dei progetti degli artisti alla citta’ e alla popolazione di Giampilieri

 

• Ore 20 - "Il Parlamento delle Cose”, evento multimediale

 

1/2.05.2018

Meeting Internazionale “Iterations” con Dyne.org - Amsterdam; Hangar - Barcelona; Constant - Bruxelles; esc - Gratz

AVVENIMENTI

Trasformatorio-BIAS - Mostra “La soglia e’ la parte piu’ difficile del viaggio”

 

Installazione della Rete Civica LoRa con sensori per il monitoraggio ambientale auto-costruiti in collaborazione con le associazioni FabLab Messina, Smart me.IO, Wemake.cc, Dyne.org e Giampilieri 2.0

 

Programmazione radio streaming in collaborazione con RadioStreet Messina, Start Me Up, Radio Oltranzista Amsterdam e Radio Cybernet Sicilia

 

 

ITERATIONS 2018-2020

Trasformatorio 2018 ospiterà anche la prima iterazione del progetto ITERATIONS che si svilupperà per il triennio 2018 – 2020 tra Messina, Amsterdam (Olanda), Barcelona (Spagna), Bruxelles (Belgio) e Graz (Austria).

Le iterazioni consistono in una serie di residenze d'artista, mostre, incontri di riflessione e scambi che si svolgono tra il 2018 e il 2020. Artisti e professionisti della cultura sono accolti in contesti specifici per sperimentare e riflettere su ciò che è il futuro della collettività, lavorando insieme con strumenti digitali e condividendo in rete risultati e riflessioni.

Il progetto è stato avviato da quattro organizzazioni (Dyne.org-Amsterdam, Hangar-Barcelona, Constant Bruxelles, Esc-Graz) che hanno una chiara affinità e un approccio aperto nei confronti dell'arte, della scienza e della società e che sentono una necessità condivisa di sviluppare la ricerca sulle opportunità per gli artisti che lavorano interagendo con gli strumenti più avanzati della tecnologia.

 

BIAS 2018

Trasformatorio è parte integrante della BIAS 2018, l’esposizione Biennale Internazionale Arte Contemporanea Sacra delle Religioni dell’Umanità ideata e curata da Chiara Modica Donà delle Rose.

La seconda edizione di BIAS sarà diffusa in vari luoghi della Sicilia e avrà un suo speciale Padiglione a Giampilieri dove sarà esposta une selezione di opere cheverranno realizzate durante Trasformatorio 2018 dagli artisti partecipanti.

Il tema della BIAS 2018 è “LA PORTA: porta itineris longissima dicitur esse“: la parte più lunga di un viaggio è attraversare la porta, la soglia in senso squisitamente filosofico.

Su questa traccia sarà approfondita la ricerca per realizzare un progetto artistico che esalti la natura stessa di Giampilieri, "porta" lato sud dello Stretto di Messina e le opere degli artisti, che "trasformano" l'ambiente e lo rendono "soglia" verso un nuovo stato di coscienza e conoscenza.

 

PARTECIPANTI

Trasformatorio è proposto ai professionisti: attori, musicisti, designer, architetti, scenografi, video /cineasti, ballerini e performer, fotografi, pittori, scultori, hacker, studenti di arti applicate, studi teatrali e belle arti, ricercatori indipendenti e accademici.

Con il bando internazionale aperto dal 3 dicembre 2017 all'11 febbraio 2018 sono stati selezionati 36 artisti provenienti da 15 paesi europei ed extraeuropei.

Un congruo numero di posti è stato riservato agli artisti siciliani ed è stata rispettata la parità di genere.

 

ARTISTI 2018

 

Samuele Albani musician media artist (RSM)

Ludovica Avetrani dancer performer (ITA)

August Black radio artist (USA)

Monica Cannillo textile restorer (ITA)

Martina Caronna dancer performer, street artist (ITA)

Ezio Cicciarella sculptor (ITA)

Giulia DeVal sound artist, video maker (ITA)

Irene Domingues dancer, visual artist (ESP)

Claire Ducene visual artist (BEL)

Teal Gaure TG media artist (HUN)

Ahmed Helmy filmaker, visual artist (EGY)

Ilya Kuzubov visual artist (RUS)

Mikko Laajola maker (FIN)

Aleksandr Menukhov visual artist (RUS)

Rossella Midili photographer (ITA)

Rosa Mundi visual artist (ITA)

Emmanuel Ndefo dancer (NGA)

Jana Nuncich visual artist (SVN)

Mose Previti writer (ITA)

RE visual artist (ITA)

Jerneja Rebernak visual artist (SVN)

Matteo ReHarmony musician, street artist (ITA)

Luis Rodil Fernandes media artist (NLD)

Iwona Rozbiewska performer, visual artist (POL)

Rosaria Sfragara actress (ITA)

Cristiano Siri dancer, performer (ITA)

Nino Triolo visual artist, printmaker (ITA)

Azahara Ubera dancer, hybrid artist (ESP)

Hansko Visser composer (NLD)

Gabriele Asbesto Zaverio multimedia artist (ITA)

 

 

 

TRASFORMATORIO 2018

is co-founded through a

Creative Europe subsidy

of the European Commission